©2009 Comune di Martellago (VE)

sei in:  Home  -  Avvisi  -  Provvedimenti di limitazione al traffico
24 novembre 2017

Misure di limitazione alla circolazione veicolare per il contenimento degli inquinanti atmosferici dal 1 novembre 2017 al 15 aprile 2018


 

Per consultare i dati in tempo reale dei livelli di inquinamento visita questi siti web


www.arpa.veneto.it/inquinanti/bollettino_allerta_PM10.php

www.trasporti.provincia.venezia.it/mososten/TTZ/MisureAntiInquinamento.html




Estratto dall'Ordinanza n. 200 del 28.10.2017 adottata dall'Unione dei Comuni del Miranese



ILCOMANDANTE DEL CORPO DI POLIZIA LOCALE ORDINA

Limiti alla circolazione

Sono istituite misure di limitazione della circolazione secondo le modalità e le eccezioni di seguito definite:

MISURE DA APPLICARE CON NESSUNA ALLERTA LIVELLO VERDE


LIMITAZIONE DEL TRAFFICO
Blocco della circolazione autovetture private: Benzina Euro 0 + 1 - Diesel
Euro 0 + 1 + 2
Blocco della circolazione ciclomotori e motocicli: Euro 0 a due tempi
Divieti: di sostare con il motore acceso per gli autobus nella fase di stazionamento ai capolinea, i veicoli merci durante le fasi di carico/scarico, gli autoveicoli in corrispondenza a particolari impianti semaforici o di passaggi a livello e i treni e/o locomotive con motore a combustione
Periodo applicazione: da 01/11/2017 a 15/12/2017 e da 08/01/2018 a 15/04/2018
Giorni: dal lunedì al venerdì feriali
Orario: 8:30 - 12:00 e 15:00 - 18:30
Ambito di applicazione: Territorio comunale eccetto le seguenti strade di percorrenza (o deviazioni di cantiere se presenti): S.R. 245; SP 36;
SP 38, SP 39
Deroghe: quelle previste al punto 2


MISURE TEMPORANEE DA APPLICARE CON ALLERTA LIVELLO 1 ARANCIO IN AGGIUNTA A QUELLE PREVISTE A LIVELLO VERDE


LIMITAZIONE DEL TRAFFICO
Blocco della circolazione autovetture private: DIESEL euro 3 + 4
Blocco della circolazione veicoli commerciali: DIESEL euro 0 + 1 + 2 +3
Periodo applicazione: giorni successivi al superamento per 4 gg consecutivi dei 50 μg/m3 concentrazione PM10
Durata applicazione limitazioni: Inizio: a partire dal giorno successivo al controllo ARPAV (martedì e venerdì) - Termine: da quando rientrano i valori di PM10 al di sotto del limite di legge e le previsioni meteo sono favorevoli alla dispersione degli inquinanti (comunicato ARPAV)
Giorni: dal lunedì alla domenica
Ambito di applicazione: Territorio comunale eccetto le seguenti strade di percorrenza (o deviazioni di cantiere se presenti): SR 245; SP 36; SP 38; SP 39;
Deroghe: quelle previste al punto 2


MISURE TEMPORANEE DA APPLICARE CON ALLERTA LIVELLO 2 ROSSO IN AGGIUNTA A QUELLE PREVISTE A LIVELLO VERDE ED ARANCIO


LIMITAZIONE DEL TRAFFICO
Blocco della circolazione veicoli commerciali: DIESEL euro 0 +1 +2 +3 - DIESEL euro 4
Periodo applicazione: giorni successivi al superamento per 10 gg consecutivi dei 50 μg/m3 concentrazione PM10
Durata applicazione limitazioni: Inizio: a partire dal giorno successivo al controllo ARPAV (martedì e venerdì) - Termine: da quando rientrano i valori di PM10 al di sotto del limite di legge e le previsioni meteo sono favorevoli alla dispersione degli inquinanti (comunicato ARPAV)
Giorni: dal lunedì alla domenica
Ambito di applicazione: Territorio comunale eccetto le seguenti strade di percorrenza (o deviazioni di cantiere se presenti): SR 245; SP 36; SP 38; SP 39;
Deroghe: quelle previste al punto 2
 

Area di applicazione dei limiti

Territorio comunale eccetto le seguenti strade di percorrenza (o deviazioni di cantiere se presenti): SR 245; SP 36; SP 38; SP 39;


Eccezioni

Sono escluse dai divieti di cui al precedente punto le seguenti categorie di veicoli:

a) veicoli alimentati a GPL o gas metano purché utilizzino per la circolazione dinamica rigorosamente solo GPL o gas metano;
b) autobus adibiti al servizio pubblico di linea e turistici, scuolabus, taxi ed autovetture in servizio di noleggio con conducente;
c) veicoli di trasporto di pasti confezionati per le mense;
d) veicoli al servizio di portatori di handicap muniti di contrassegno e di soggetti affetti da gravi patologie debitamente documentate con certificazione rilasciata dagli Enti competenti, ivi comprese le persone che hanno subito un trapianto di organi o che sono immunodepresse;
e) veicoli adibiti a compiti di soccorso, compresi quelli dei medici in servizio e dei veterinari in visita domiciliare urgente, muniti di apposito contrassegno rilasciato dal rispettivo ordine;
f) veicoli con targa estera purché i conducenti siano residenti all’estero;
g) veicoli di servizio e veicoli nell’ambito dei compiti d’istituto delle Pubbliche Amministrazioni - compresa la Magistratura, dei Corpi e servizi di Polizia Locale, delle Forze di Polizia, dei Vigili del Fuoco, delle Forze Armate e degli altri Corpi armati dello Stato;
h) autoveicoli che trasportano farmaci, prodotti per uso medico e prodotti deperibili;
i) veicoli utilizzati da persone che non possono recarsi al lavoro con mezzi pubblici a causa dell'orario di inizio o fine turno o del luogo di lavoro, limitatamente al percorso più breve casa lavoro purché muniti di dichiarazione del datore di lavoro attestante la tipologia e l’orario di articolazione dei turni e l’effettiva turnazione;
j) veicoli degli ospiti degli alberghi situati nell’area interdetta, limitatamente al percorso necessario all’andata e al ritorno dall’albergo, in possesso della copia della prenotazione;
k) veicoli che effettuano car-pooling, ovvero trasportano almeno 3 persone a bordo, quale promozione dell’uso collettivo dell’auto;
l) veicoli che debbono recarsi alla revisione obbligatoria (con documenti dell’ufficio del Dipartimento di Trasporti Terrestri o dei Centri di Revisione Autorizzati) limitatamente al percorso strettamente necessario;
m) veicoli degli istituti di vigilanza privata compresi i portavalori;
n) veicoli appartenenti alle categorie “L2” e “L5” riferite al trasporto merci e alla categoria “N” di cui all’art. 47 comma 2 lettera c del D.Lgs. 285/1992 “Nuovo Codice della Strada” (veicoli commerciali, classificati come speciali o ad uso specifico di cui all’art. 203 del DPR 495/1992 o ad essi assimilati in base ad eventuale provvedimento comunale);
o) autoveicoli e motoveicoli d’epoca e di interesse storico e collezionistico ai sensi dell’art. 60 del D. lgs n. 285/92 e s.m.i. “Nuovo Codice della Strada” (D.G.R.V. n. 4117/2007) in occasione di manifestazioni.
Sono previste, inoltre, ulteriori eccezioni da documentare mediante apposita autorizzazione:
p) veicoli adibiti a cerimonie nuziali, battesimi, comunioni, cresime o funebri e al seguito;
q) veicoli per il trasporto alle strutture sanitarie pubbliche o private per sottoporsi a visite mediche, cure ed analisi programmate nonché per esigenze di urgenza sanitaria da comprovare successivamente con certificato medico rilasciato dal pronto soccorso;
r) veicoli dei paramedici e dei tecnici ospedalieri in servizio di reperibilità, nonché i veicoli di associazioni, imprese e/o persone che svolgono servizio di assistenza sanitaria e/o sociale;
s) veicoli utilizzati per particolari attività urgenti e non programmabili, per assicurare servizi manutentivi di emergenza, nella fase di intervento;
t) veicoli di conducenti che abbiano compiuto il 65° anno di età;
u) veicoli di operatori commerciali su aree pubbliche diretti ai mercati rionali o da essi provenienti;
v) veicoli per l’accompagnamento degli alunni di asili nido, scuole materne, scuole elementari, scuole medie inferiori, limitatamente ai 30 minuti prima e dopo l’orario di entrata e uscita del minore;
z) veicoli di trasporto collettivo delle società sportive per l’accompagnamento di giovani atleti (massima categoria giovanissimi) verso le strutture sportive, limitatamente al percorso casa – impianto sportivo e limitatamente ai 60 minuti prima e dopo dell’inizio e della fine degli allenamenti muniti di chiara identificazione (logo della società);
x) veicoli utilizzati per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti urbani e speciali;
y) veicoli di sacerdoti e ministri di culto di qualsiasi confessione per le funzioni del proprio ministero.


Titolo autorizzatorio

Le categorie previste dai precedenti punti, ove previsto, devono munirsi di titolo autorizzatorio compilando la modulistica scaricabile da questa sezione web o in distribuzione presso il Corpo Polizia Locale dell’Unione dei Comuni del Miranese. Il modulo, correttamente compilato in ogni parte, dovrà essere esposto in maniera visibile ed esibito agli Agenti di Polizia Stradale che ne facciano richiesta.
 
 
TitoloAutorizzatorio
 15174 Byte
 
 

Informazioni

Unione dei Comuni del Miranese
Contatti, orari e recapiti dell'Unione dei Comuni